BABY SHOWER: DECALOGO SEMISERIO DELLA CLIENTE PERFETTA!

BABY SHOWER: DECALOGO SEMISERIO DELLA CLIENTE PERFETTA!

Ad un certo punto, quando meno te l’aspetti, arriva lei, la cliente perfetta. Tu ancora non lo sai ma una specie di istinto creativo ti suggerisce di ascoltare bene le richieste di questa ragazza, giunta a te da amicizie comuni, che ti chiede di organizzare un baby shower. Inizialmente c’è un po’ di diffidenza, forse reciproca, fondamentalmente per un unico motivo: troppi ormoni della gravidanza in circolo fra te e  una futura mamma alle prese con la prima importante festa per il suo bambino!! Un misto di emozioni diverse, un’altalena di gioia, ansia, preoccupazione ed entusiasmo che ti trovi a fronteggiare, contenere e indirizzare, con l’unico obiettivo di dare un tocco di magia in più ad un evento già assolutamente magico come l’attesa di un bambino!

dm1
  • Twitter
  • Facebook
  • Pinteresthttps://www.pinterest.com/alessandrasodi/
  • Google+https://plus.google.com/110739317005820379854/posts
Cos’è un baby shower

Il termine baby shower richiama la pioggia di regali che la futura mamma riceve per il nascituro durante questa festicciola, più o meno casalinga, la cui origine risale probabilmente ai primi anni del Secondo Dopoguerra, tra il 1940 e il 1950, e dall’America si è poi diffusa nel Regno Unito e, successivamente, un po’ in tutto il mondo. Tradizionalmente il baby shower è ospitato da un’amica stretta o da una parente della futura mamma, anche se al giorno d’oggi sono sempre più coinvolte le future nonne, sopratutto perché, con la gravidanza quasi a termine, organizzare una festa può essere faticoso ed impegnativo per una donna, visto che il baby shower si tiene circa sei settimane prima del termine della gravidanza. E’ una festa principalmente tra donne, amiche e parenti strette della futura mamma, che si riuniscono per portare dei regali utili al nascituro, per chiacchierare e dare mille consigli (richiesti e non!) intorno ad una tavola imbandita, piena di meravigliosi dolcetti come questi che vedete nelle foto, opera della mia amica cake designer Natascia Rizzi, allestita grazie al preziosissimo aiuto dell’altra mia carissima amica Sabina Calcabrini!

26756382_2049867711917094_5729143546047470600_o
  • Twitter
  • Facebook
  • Pinteresthttps://www.pinterest.com/alessandrasodi/
  • Google+https://plus.google.com/110739317005820379854/posts
Baby shower si o no?

Come tutte le feste che arrivano a noi d’oltreoceano, c’è sempre chi polemizza: ma che senso ha?! Ma a che serve?! Ma quanti soldi si spendono?!.. Ognuno è libero di pensarla come vuole, riguardo al baby shower, io vi dico: perchè no?!?! Che si chiami baby shower o festa per il futuro bebè o chiacchiere tra amiche o come vi pare, perchè no? E’ un’occasione di gioia e coccole per la futura mamma, di consigli e sorrisi, è un momento di magia in quel percorso bello e a volte difficile che è la maternità. Vi va di festeggiare? Fatelo! Magari provate ad organizzare da sole la festa, se non volete affidarvi ad una cake designer o party planner come me! Sul blog Diventare Mamma vi darò presto dieci consigli per un baby shower fai da te! Se invece volete candidarvi ad essere la mia cliente perfetta, leggete attentamente questo decalogo semiserio!

sito
  • Twitter
  • Facebook
  • Pinteresthttps://www.pinterest.com/alessandrasodi/
  • Google+https://plus.google.com/110739317005820379854/posts
Decalogo semiserio della cliente perfetta

1. La cliente perfetta ti contatta almeno tre mesi prima dell’evento, per essere certa che tu potrai garantirle la tua disponibilità, non ti chiama con 24 ore d’anticipo supplicando ti prego ti prego mi serve tutto domani…
2. La cliente perfetta sa esattamente cos’è un baby shower e come si organizza tant’è che ti chiedi: e io che devo fare se lei ha praticamente deciso già tutto?!?
3. La cliente perfetta ti spiega per filo e per segno cosa vuole e cosa non vuole, corredando la richiesta con una serie di foto e idee, togliendoti quasi il piacere delle ricerche su Pinterest ma togliendoti pure metà del lavoro, e un dubbio ti assale: ma forse la devo pagare io come consulente!?
4. La cliente perfetta ti indica un budget specifico ed evita mille contrattazioni tipo mercato del pesce!
5. La cliente perfetta ti dice esattamente quante persone ha invitato alla festa, evitandoti di fare preventivi ipotetici da uno a centomila persone, tipo siamo venti ma potremmo arrivare a settanta se vengono tutti, vorrei invitare centoventisette persone ma forse arriviamo a due…
6. La cliente perfetta ti sollecita almeno due volte per darti l’acconto per il lavoro (che ovviamente tu hai dimenticato abituata a certi prima o poi ti pago…)
7. La cliente perfetta, tra cinquecento messaggi e telefonate, trova sempre il modo di ringraziarti e dirti che apprezza molto il tuo lavoro, che non ama le cose fatte in serie ma il lavoro creativo!
8. La cliente perfetta è molto, molto esigente, si scusa per le centomila richieste ma poi ti conquista dicendo fai tu, mi fido di te…
9. La cliente perfetta ascolta il progetto che le proponi senza chiederti un prototipo in scala e si accontenta di un improbabile bozzetto a penna schizzato su un tovagliolo di carta!
10. La cliente perfetta il giorno dell’evento resta a bocca aperta ad ammirare il tuo lavoro e il giorno dopo ti chiama, ti fa una doccia di complimenti e ti ingaggia per il futuro battesimo del bambino!

IMG-20171111-WA0001
  • Twitter
  • Facebook
  • Pinteresthttps://www.pinterest.com/alessandrasodi/
  • Google+https://plus.google.com/110739317005820379854/posts
Baby shower: l’alchimia creativa di certe storie..

Devo confessare che di clienti perfette io ne ho davvero incontrate tante, non solo Luciana, la mamma che mi ha commissionato questo bellissimo baby shower dai toni pastello (ahimè, un po’ ingialliti dalle foto frettolose ma, come potete vedere, è stato un allestimento piuttosto complesso che non ha lasciato il tempo per fare scatti migliori!). Mi piace pensare che ci si scelga un po’ a vicenda, che chi mi contatta, non conoscendomi personalmente, intuisca cosa può aspettarsi da me; mi piace pensare di riuscire a comunicare come sono e cosa faccio, attraverso le mie foto, i miei allestimenti artigianali, i miei colori, le mie parole.. e si crea così quell’alchimia creativa che mi rende felice del mio lavoro, mi arricchisce ogni volta di qualcosa di nuovo, mi fa entrare un pochino nelle vite e nelle storie altrui, e mi scalda il cuore pensando a quanta emozione c’è in una giornata di festa!

Alessandra

Ps: non perdete il prossimo articolo.. vi svelerò per filo e per segno come allestire un baby shower!

logo La sodi Cake Design
  • Twitter
  • Facebook
  • Pinteresthttps://www.pinterest.com/alessandrasodi/
  • Google+https://plus.google.com/110739317005820379854/posts

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

 

Iscriviti alla newsletter, per ricevere aggiornamenti su corsi, eventi, novità e ricette, tutto da gustare e condividere!

You have Successfully Subscribed!

About Author

La Sodi Cake Design

La Sodi Cake Design


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Privacy Policy
Privacy Policy
LA MIA GALLERIA Flickr
SEGUIMI SU ISTAGRAM!

    Pin It on Pinterest