C’ERA UNA VOLTA: INTERVISTA SEMISERIA A FABRIZIO FORTINO

C’ERA UNA VOLTA: INTERVISTA SEMISERIA A FABRIZIO FORTINO

illustrazione per le filastrocche di Truffabilancia
  • Twitter
  • Facebook
  • Pinteresthttps://www.pinterest.com/alessandrasodi/
  • Google+https://plus.google.com/110739317005820379854/posts
Tutte le ricette cominciano con c’era una volta…

Un giorno mi chiama un’amica e mi chiede Ale, posso dare il tuo numero a mio fratello? Ha bisogno di un consiglio per dei muffins.. E tutto è cominciato così, c’era una volta una ricetta.. Non potevo immaginare che da quella ricetta poi sarebbe nata una collaborazione che mi ha portata dritta dritta nel mondo di Frittella, il protagonista de Le Filastrocche di Truffabilancia, un dolce e divertente progetto che coinvolge, come genitori adottivi, l’illustratrice Giulia Baratella e Fabrizio Fortino, un papà creativo con la passione per la pittura, il disegno, la scultura e, ovviamente tutto ciò che è letteratura fantastica: tra un progetto e l’altro, e le favole raccontate la sera alle sue bellissime bimbe, Fabrizio ha un cassetto pieno di idee e storie che spaziano dallo steam-punk all’horror, dall’epic fantasy all’urban, e nel 2011 dopo una serie di racconti brevi, raccolti in varie antologie di genere, pubblica il suo lavoro più imponente, I misteri di Black Port

Anzitutto, vuoi essere chiamato scrittore, romanziere o che altro?!
Chiamami Johnny! O in qualsiasi altro modo tu voglia, ma non scrittore. Mi definisco più che altro un cantastorie, un menestrello.

Presentati in poche parole..
Ciao a tutti sono Fabrizio (voi dovreste rispondere “ciao Fabrizio”) Ora dovrei dilungarmi con la condivisione… ah no, quella è l’anonima alcolisti. Trovare qualche aggettivo che mi definisca senza annoiare troppo chi legge: PIGRO! Ecco, sono Fabrizio e sono pigro. Ah, sono anche pittore, scultore, scrittore, e qualsiasi altra cosa finisca in ore. L’ho detto che sono pigro?!

In questo periodo c’è un progetto particolare che stai seguendo?
Si, tra le Filastrocche di Truffabilancia e la stesura del mio nuovo romanzo, Nicolas Grimm, porto avanti un piccolo progetto segreto di conquista del mondo.
Oh-oh, dovremmo preoccuparci?!?

Cosa vorresti fare.. da grande?!
Invecchiare. E’ l’unico modo che ho trovato per non morire giovane (cit.). Invecchiando, però, vorrei continuare ad approfondire ogni concetto e sfaccettatura dell’arte. Migliorare nella pittura, nella scrittura, mettermi alla prova con nuove esperienze (come ‘stato con il cake design).
Piccola nota di colore: Fabrizio è stato uno dei miei primi allievi, di quelli da 10 e lode direi, tanto che un giorno, nell’ordinarmi una torta un cliente mi invia una foto dicendomi: La vorrei come questa che hai fatto.. Peccato che la torta fosse stata fatta da Fabrizio, non da me! Se l’allievo supera la maestra direi d’aver fatto un buon lavoro!

Come ti è venuto in mente di scrivere filastrocche?!
A volte le migliori idee nascono da una scintilla. Quando due cinture nere di pigrizia, ma dalla spiccata sensibilità artistica, s’incontrano sulla chat di facebook, è inevitabile che prima o poi ne esca il progetto del secolo. Arrabattarsi tra rime e mostri strani, tra personaggi buffi e ricette curiose, quello è tutto un altro discorso.
Ma io non sono pigra: sono diversamente dinamica!!!

Quando vedi un bambino che scrive storie sui quaderni di scuola e divora libri di fantasia, cosa vorresti dirgli?
Studia! Stai sempre a scrivere storie sui quaderni e a divorare libri! La carta fa male, se hai fame fatti un panino! Ma questa è puramente una forma di vendetta, nient’altro: in realtà tutto me stesso vorrebbe mettersi li con lui a leggere e disegnare su quel quaderno. Riempirlo di storie meravigliose per poi chiuderlo in una scatola e ritrovarlo, magari, 30 anni dopo, per scoprire di essere rimasto più o meno lo stesso sognatore.
A proposito di libri: nella scatola di 30 anni fa, entrambi ne conserviamo uno: La Spada di Shannara, di Terry Brook, che Fabrizio in una sua precedente intervista che potete leggere qui definisce come l’artefice della sua passione per il fantastico. Ne conservo tutta la saga, anche se la mia iniziazione al fantasy la devo all’ancora più antico Il Signore degli Anelli, di Tolkien, forse perché quando ho iniziato a leggere Fabrizio ancora prendeva il biberon, essendo giusto un pochino più preistorica di lui!

E cosa diresti ad una mamma alle prese con un figlio che vuole solo leggere e scrivere?!
Cosa dovrei dirgli, ha già un figlio perfetto cosi. Quale mamma dovrebbe scocciarsi di vedere il figlio scrivere e leggere?
Ricordo che giravo ovunque con tutta la saga de Piccole Donne e Senza Famiglia, non staccavo gli occhi dai libri finchè non ne finivo fino all’ultima parola, ed ero talmente presa da quei mondi di fantasia che non ricordo minimamente cosa si mormorava di me!

Puoi consigliarci 5 libri che non possono assolutamente mancare nella biblioteca di un bambino?
Le Filastrocche di Truffabilancia, cinque copie.

Per ora accontentatevi di una serie di cinque Filastrocche e Ricette, per il futuro i sogni son desideri… e noi lavoriamo per realizzarli!

Sei il narratore de Le Filastrocche di Truffabilancia: qual è il tuo personaggio preferito?
In genere non mi immedesimo mai con il protagonista, mi piace familiarizzare con gli antagonisti: brutti, pelosi e cattivelli. Ogni Filastrocca ne ha uno e, anche se non sempre ne escono nel migliore dei modi, sono troppo buffi e coccolosi per non affezionarsi!

Frittella insegue ricette per tutto il Regno, e il tuo dolce preferito qual è?
Allora, prendi un ciambellone, lo riempi di torta al cioccolato, sopra lo spalmi di crema al cioccolato e lo ricopri di zuccherini colorati: questa è la base, ora veniamo al primo piano…

Fermiamoci qui! E’ giusto l’ora della merenda! Sento profumo di frittelle..

Alessandra

logo La sodi Cake Design
  • Twitter
  • Facebook
  • Pinteresthttps://www.pinterest.com/alessandrasodi/
  • Google+https://plus.google.com/110739317005820379854/posts

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

 

Iscriviti alla newsletter, per ricevere aggiornamenti su corsi, eventi, novità e ricette, tutto da gustare e condividere!

You have Successfully Subscribed!

About Author

La Sodi Cake Design

La Sodi Cake Design


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Privacy Policy
Privacy Policy
LA MIA GALLERIA Flickr
SEGUIMI SU ISTAGRAM!

    Pin It on Pinterest