MACARONS AL CIOCCOLATO: UN DOLCETTO TIRA L’ALTRO!

MACARONS AL CIOCCOLATO: UN DOLCETTO TIRA L’ALTRO!

macarons e tè
  • Twitter
  • Facebook
  • Pinteresthttps://www.pinterest.com/alessandrasodi/
  • Google+https://plus.google.com/110739317005820379854/posts
Macarons al cioccolato: impossibile resistere!

Che i macarons non siano esattamente i miei dolci preferiti ormai è cosa nota.
Che io assaggi tutto ciò che è dolce, è cosa altrettanto nota, come sapete pure che la mia amica Natascia Rizzi mi ha regalato una profumata scatola di macarons per accompagnare il tè dei pomeriggi autunnali. I macarons al pistacchio sono durati il tempo di fare un paio di foto, e questi al cioccolato sono spariti in un batter d’occhio! Talmente buoni che uno tira l’altro, e devo sbrigarmi a trascrivervi la sua ricetta per poter assaggiare l’ultimo rimasto nella scatola ormai vuota!

Ricetta dei macarons al cioccolato

INGREDIENTI PER I GUSCI
80 gr di farina di mandorle
20 gr di cacao amaro in polvere
200 gr di zucchero a velo
90 gr di albume
50 gr di zucchero semolato

INGREDIENTI PER LA FARCITURA
100 gr di cioccolato fondente
150 ml di panna fresca

La ricetta dei macarons al cioccolato spiegata in dieci semplici punti

1. Mescolate la farina di mandorle, il cacao e lo zucchero a velo, lavorandoli insieme nel mixer per ottenere un composto omogeneo e molto fine, trasferite il mix in una ciotola, setacciando per eliminare eventuali residui: questo vi aiuterà ad ottenere poi un impasto senza grumi.
2. In un’altra ciotola montate a neve gli albumi utilizzando le fruste elettriche, unendo poco alla volta lo zucchero semolato, per ottenere una meringa ben soda. Ricordatevi di usare albumi lasciati riposare in frigo da almeno tre giorni, conservati in un contenitore ermetico, poi lavorati a temperatura ambiente.
3. Unite il mix di farina e cacao agli albumi montati, un terzo alla volta, amalgamando il tutto con una spatola, con movimenti circolari dal basso verso l’alto.
4. Continuate a mescolare con lo stesso movimento della spatola per smontare la meringa, cioè sgonfiare il composto: deve risultare denso ma non troppo liquido. Versatelo in una tasca da pasticcere, con bocchetta tonda e liscia da 1 cm.
5. Ricoprite due teglie con la carta forno, create dei dischetti di meringa, distanziandoli tra loro di almeno 3 cm utilizzando, appunto, il sac à poche: potete fare dei gusci mignon di circa 2.5 cm di diametro, medi di 3 cm o grandi di 5 cm. Con questa ricetta otterrete una cinquantina di gusci medi, cioè 25 macarons finiti.
6. Per eliminare le bolle d’aria dalla superficie dei gusci, date dei colpetti leggeri alla teglia e appiattite eventuali protuberanze premendo leggermente con un dito bagnato. Lasciate riposare a temperatura ambiente per almeno 30 minuti: deve formarsi una crosticina e, toccandoli con un dito, il composto non deve attaccarsi.
7. Preriscaldate il forno, modalità statica, e infornate una teglia alla volta; temperatura e tempi di cottura possono variare: regolatevi con un minimo di 140° fino ad un massimo di 160°, tra i 10 e i 15 minuti circa. Sicuramente dovrete fare qualche prova prima di raggiungere il settaggio perfetto del vostro forno, quello di Natascia cuoce perfettamente a 140° per 13 minuti!
8. Sfornate i macarons, lasciateli raffreddare sulla teglia, dopo circa 10 minuti staccateli delicatamente e fateli raffreddare completamente su un’apposita gratella.
9. Per il ripieno, scaldate la panna e unite il cioccolato tritato a scaglie, amalgamate e lasciate raffreddare per almeno 15 minuti, mescolando la ganache finchè non solidifica.
10. Come spiegato nel precedente articolo, farcite i macarons, assemblateli e serviteli!

Il trucco per ottenere macarons perfetti!

I macarons non sono dolcetti proprio facilissimi da fare, è vero il procedimento non è impegnativo ma richiede attenzione: alla forma, alla temperatura del forno, a smontare l’impasto al punto giusto.. Armatevi di un pochino di pazienza per fare qualche prova, non arrendetevi se la prima volta vi verranno fuori dei dischi volanti o dei bombolotti di meringa, bisogna solo prendere confidenza con questo dolcetto così delicato, e se volete scoprire qualche trucchetto leggete attentamente l’articolo sui macarons al pistacchio. Fondamentalmente il procedimento per realizzare i macarons è sempre lo stesso, potrete quindi applicarlo a tutte le mille ricette che si trovano online o sui libri di cucina.


Come vi ho detto, non sono tra i miei dolci preferiti, ma un po’ ne sono comunque innamorata: per la forma e i colori che si adattano così bene ad una tavola elegante o un tè informale con le amiche, e qualche anno fa ho avuto la fortuna di assaggiarne parecchi durante i miei viaggi a Parigi ma.. questa è un’altra storia, che vi racconterò molto presto, adesso il dovere mi chiama: devo assolutamente assaggiare quell’ultimo macaron rimasto nella scatola!
Alessandra

logo La sodi Cake Design
  • Twitter
  • Facebook
  • Pinteresthttps://www.pinterest.com/alessandrasodi/
  • Google+https://plus.google.com/110739317005820379854/posts

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

 

Iscriviti alla newsletter, per ricevere aggiornamenti su corsi, eventi, novità e ricette, tutto da gustare e condividere!

You have Successfully Subscribed!

About Author

La Sodi Cake Design

La Sodi Cake Design


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Privacy Policy
Privacy Policy
LA MIA GALLERIA Flickr
SEGUIMI SU ISTAGRAM!

    Pin It on Pinterest