MACARONS AL PISTACCHIO: DELIZIE ALL’ORA DEL TE’!

MACARONS AL PISTACCHIO: DELIZIE ALL’ORA DEL TE’!

Follow my blog with Bloglovin

Macarons, tè e dolcetti per colorare le grigie giornate d’Autunno

Il meteo di questo primo weekend d’Autunno, prevede maltempo: poco male, basta avere in casa uova, zucchero e farina e per addolcire un po’ le giornate uggiose e, soprattutto, colorarle di buono con una bella infornata di macarons al pistacchio, i dolcetti perfetti da servire all’ora del tè!
Vi dirò la verità, tutta la verità: se, come me, avete un’amica che ne sforna a decine, uno più buono dell’altro, piuttosto che mettervi ad impastare finirete col godervi i pomeriggi di pioggia seduti sul divano, a sorseggiare un buon tè, davanti ad una scatola piena di macarons belli e fatti, e ricevuti in dono! Non siate pigri quanto me e mettetevi ai fornelli: sono certa che con questa ricetta che ci suggerisce Natascia Rizzi, avrete grandi soddisfazioni e squisiti macarons!

Ricetta dei macarons al pistacchio

INGREDIENTI PER I GUSCI
75 gr di farina di mandorle
25 gr di farina di pistacchio
2 cucchiai di granella di pistacchio
200 gr di zucchero a velo
90 gr di albume
50 gr di zucchero semolato
colorante alimentare verde in gel

INGREDIENTI PER LA FARCITURA
200 gr di cioccolato bianco
2 cucchiai di granella di pistacchio

Come fare dei macarons perfetti in 10 semplici passi!

1. Mescolate la farina di mandorle, la farina di pistacchio e lo zucchero a velo, lavorandoli insieme nel mixer (va bene anche un macina caffè, il Bimbi o, se avete il Kenwood, usate il macina granaglie). Trasferite il composto in una ciotola, setacciandolo per eliminare eventuali residui: dovete ottenere un mix omogeneo e molto fine per avere poi un impasto senza grumi.
2. In un’altra ciotola montate a neve gli albumi utilizzando le fruste elettriche, unendo poco alla volta lo zucchero semolato, per ottenere una meringa ben soda. Aggiungete poi qualche goccia di colorante verde fino ad avere una tonalità pastello. Vi consiglio di usare albumi lasciati riposare in frigo da almeno tre giorni, conservati in un contenitore ermetico, poi lavorati a temperatura ambiente.
3. Unite il mix di farine agli albumi montati, un terzo alla volta, amalgamando il tutto con una spatola, con movimenti circolari dal basso verso l’alto, facendo scorrere la spatola sia sui bordi della ciotola che sotto la meringa stessa.
4. Continuate a mescolare con lo stesso movimento della spatola per smontare la meringa, cioè sgonfiare il composto: deve risultare denso ma non troppo liquido. Versatelo in una tasca da pasticcere, con bocchetta tonda e liscia da 1 cm (ormai i sac à poche usa e getta si trovano ovunque, anche nei supermercati, oltre che nei negozi specializzati in articoli di pasticceria, anche le bocchette potete reperirle con facilità).
5. Ricoprite due teglie con la carta forno, create dei dischetti, distanziandoli tra loro di almeno 3 cm utilizzando, appunto, il sac à poche: potete fare dei gusci mignon di circa 2.5 cm di diametro, medi di 3 cm o grandi di 5 cm. Con questa ricetta otterrete una cinquantina di gusci medi, cioè 25 macarons al pistacchio finiti.
6. Per eliminare le bolle d’aria dalla superficie dei gusci, date dei colpetti leggeri alla teglia e appiattite eventuali protuberanze premendo leggermente con un dito bagnato.
7. Cospargete i gusci con la granella di pistacchio e lasciate riposare a temperatura ambiente, per almeno 30 minuti: deve formarsi una crosticina e, toccandoli con un dito, il composto non deve attaccarsi.
8. Preriscaldate il forno, modalità statica, e infornate una teglia alla volta; temperatura e tempi di cottura possono variare: regolatevi con un minimo di 140° fino ad un massimo di 160°, tra i 10 e i 15 minuti circa. Sicuramente dovrete fare qualche prova prima di raggiungere il settaggio perfetto del vostro forno, quello di Natascia cuoce perfettamente a 140° per 13 minuti!
9. Sfornate i macarons, lasciateli raffreddare sulla teglia, dopo circa 10 minuti staccateli delicatamente e fateli raffreddare completamente su un’apposita gratella.
10. Preparate la farcitura sciogliendo il cioccolato bianco a bagnomaria, o al microonde. Unite poi la granella di pistacchio e adagiate il ripieno al centro di metà dei gusci, aiutandovi con la punta di un cucchiaio o la tasca da pasticcere, poi chiudeteli delicatamente con le altre metà. Et voilà, il gioco è fatto, anzi, i macarons al pistacchio!

Conservate questi macarons al pistacchio  a temperatura ambiente, in una scatola chiusa, meglio se di latta: mantengono la loro fragranza per almeno tre giorni… riuscirete a non mangiarli tutti prima della scadenza?!?!?
La bellezza di questi dolci sta nella loro tondeggiante pienezza: se vi capita di passeggiare per Parigi ne vedrete di tutti i colori esposti nelle vetrine-gioiello delle pasticcerie, dai gusti più impensati e improbabili; personalmente amo i sapori classici e la forma piena, ecco.. la forma, nota dolente!

Il trucco per ottenere  macarons perfetti

Anzitutto non preoccupatevi se in cottura non vengono fuori dei gusci della stessa identica misura: l’importante è che in fase di farcitura, si assemblino le due metà più simili possibili! Natascia ci suggerisce il suo trucchetto per ottenere dei macarons al pistacchio perfetti:

• su un foglio di carta forno della stessa dimensione della teglia, disegnate a matita dei cerchi distanziati di circa 3 cm l’uno dall’altro: potete usare un coppapasta, una tazzina, una tagliabiscotti, ciò che volete ma che sia della stessa dimensione dei vostri macarons
• infilate il foglio sotto un altro foglio di carta forno su cui adagerete poi l’impasto delle meringhe prima di cuocerle, seguendo appunto i cerchietti disegnati (in questo modo non contaminerete l’impasto e potrete riutilizzare il vostro modello svariate volte!

Quanto pesa un uovo?

In questa ricetta (come in tante altre che trovate su libri e riviste specializzati) si parla di peso degli albumi: ricordatevi che maggiore precisione avete nel pesare gli ingredienti, migliore sarà il risultato perché la pasticceria è praticamente una scienza esatta fatta di misure, pesi e bilanciamenti regolari.. a discapito di tutta la tradizione dei dolci homemade del quanto basta, giusto un pizzico, fai ad occhio!

• un uovo medio intero pesa tra i 53 e i 63 grammi circa
• un albume pesa circa 20 gr
• un tuorlo pesa circa 33 gr

Voi impastate.. io resto sul divano a gustare macarons al cioccolato (e va bene, vi darò anche quest’altra ricetta!) e fare quattro chiacchiere con la mia amica; se siete curiosi di sapere cosa ci raccontiamo, sbirciate pure nel prossimo articolo!

Alessandra

logo La sodi Cake Design
  • Twitter
  • Facebook
  • Pinteresthttps://www.pinterest.com/alessandrasodi/
  • Google+https://plus.google.com/110739317005820379854/posts

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

 

Iscriviti alla newsletter, per ricevere aggiornamenti su corsi, eventi, novità e ricette, tutto da gustare e condividere!

You have Successfully Subscribed!

About Author

La Sodi Cake Design

La Sodi Cake Design


7 COMMENTS ON THIS POST To “MACARONS AL PISTACCHIO: DELIZIE ALL’ORA DEL TE’!”

  1. Non mi sono mai cimentata con i macarons, ma ora che ho la ricetta passo passo… chissà!
    Grazie per averla condivisa!

  2. Cristina scrive:

    Tanto prima o poi li farò… tutti colorati ! Grazie per le “dritte”…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

LA MIA GALLERIA Flickr
SEGUIMI SU ISTAGRAM!

    Pin It on Pinterest